Bimba morta di otite, indagati i medici

Con la fissazione dell'autopsia, che sarà eseguita all'ospedale di Brescia con consulenti non locali, la Procura di Brescia iscrive nel registro degli indagati tutti i medici che hanno preso in cura in un mese la bambina di quattro anni, Nicole, morta a Brescia a causa di un'infezione partita da un'otite. Sono indagati dal primo medico pediatra che l'aveva visita un mese fa, passando per i medici dell'ospedale di Manerbio, quelli della Clinica Poliambulanza e infine quelli degli Spedali Civili, dove la bambina è morta. L'iscrizione nel registro degli indagati è un atto dovuto come garanzia nei confronti degli stessi medici essendo l'autopsia un atto irripetibile.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Endine Gaiano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...